Next Stop L’Aquila City

All’incrocio che abbiamo da poco passato la luce giallastra dei fari si è confusa con quella rossa degli stop di una macchina ferma a mezzo cavalcavia. Le quattro frecce accese, ha una iniziato una lenta retromarcia invadendo la linea di mezzeria. Abbiamo rallentato, aspettando che si fermasse. Intorno a noi l’arancio e il grigio dell’asfalto di un territorio che sembra disperso, ancora vivo, ma vulnerabile.

Fine marzo 2011: a quasi due anni dal sisma del 6 aprile, il racconto di due giorni passati a L’Aquila.
Alcuni giovani ci hanno guidato in quelli che erano e che sono diventati i loro luoghi d’incontro e di socialità.
Dalle piazze e le vie del centro storico alle strade e le rotatorie delle zone intorno, in attesa di una ricostruzione che non parte.

Una sorta di reportage, in forma di instant web site, rilasciato sotto creative commons: grazie a Martina, Alessia, Chiara, Iacopo, Simone, Giovanni, Martina e Daniele per la disponibilità nell’accompagnarci e per la gentilezza nel parlarci di loro e della città.