Oggi è troppo tardi – di Matteo Di Giulio


Oggi è troppo tardi - di Matteo Di GiulioUna voce da sotto le bombe che Cristina scopre essere di pochi anni prima della sua nascita. Un nastro che è una bottiglia nell’oceano del dopoguerra, arrivato fino a lei di mercatino in mercatino, dai Balcani a qui. Nel terzo racconto di “Andare in cascetta”, ci si ricorda che dal cielo piovono bombe e che è successo pochi anni fa e non molto lontano da noi: grazie a Matteo Di Giulio, scrittore e traduttore, già autore di “Quello che brucia non ritorna | romanzo hardcore”.